top of page


Biografia

Fernando è un giovane baritono nato a Città del Messico. Inizia da piccolo gli studi musicali, comincia dal pianoforte, integra lo studio della composizione diventando anche un arrangiatore prolifico e si specializza nel canto lirico. Consegue la laurea in Ingegneria in Produzione Musicale Digitale presso l’Instituto Tecnológico y de Estudios Superiores Monterrey di Città del Messico, ottiene la laurea magistrale in canto lirico alla Manhattan School of Music di New York sotto la guida di Mark Oswald, frequenta l’Opera Institute alla Boston University e l’Institute for Young Dramatic Voices (IYDV) sotto la guida di Dolora Zajick. In Italia frequenta l’Accademia Verdiana del Teatro Regio di Parma, l’Accademia d’Altro Canto, la Classic Lyric Arts e ha studiato privatamente con Vito Maria Brunetti e Carlo Colombara. Tuttora continua a perfezionarsi con il M° Giancarlo Del Monaco. Ha cominciato a studiare canto in Messico nel CentrÓpera Enrique Jaso, ha fatto parte del Mexico Opera Studio e ha studiato privatamente con il baritono Carlos Almaguer e il pianista Andrés Sarre.

 

Debutta nel 2024 in La Bohème (Schaunard) al Teatro Carlo Felice di Genova e fa il cover in Tosca (Scarpia) al Teatro Regio di Parma e del ruolo principale in Macbeth al Festival Verdi di Parma, nel 2023 debutta in Manon Lescaut (Lescaut) al Teatro Verdi di Trieste e al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, nel 2022 in Cavalleria Rusticana (Alfio) al Teatro Comunale Fusco di Taranto; in Spagna con la Sociedad Filarmónica de Vilagarcía (SFV); in Messico in L’elisir d’amore (Belcore) al Teatro de la Ciudad Monterrey e con l’Orquesta Sinfónica de la Universidad Autónoma de Nuevo León (OSUANL) in un concerto di opera e zarzuela. Debutta nel 2021 in Italia nel ruolo di Don Giovanni al Teatro Riccardo Zandonai Rovereto, al 42º Festival La Versiliana in coproduzione con il 67º Festival Puccini Torre del Lago, e al Festival Internazionale di Mezza Estate (FIME) nel ruolo principale di Gianni Schicchi, La traviata (Germont) e Pagliacci (Silvio). Debutta nel 2018 alla Carnegie Hall di New York in un gala insieme a giovani artisti internazionali e in Albert Herring (Sid) e Pélleas et Mélisande (Golaud) al Boston Paramount Center e al Cutler Majestic Theatre.

 

Nel 2022 vince il Premio Lirico Internazionale Umberto Giordano, il Primo premio per una nuova composizione patrocinato dalla Fundación Victoria de los Ángeles a Barcellona, il premio “migliore voce maschile latinoamericana” patrocinato da Ocuri Investments, vince la borsa di studio per l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e il premio della Fondazione Pergolesi Spontini. Arriva in finale sia al 58º Concorso Internazionale Voci Verdiane di Busseto che al Concorso Lirico Internazionale Ottavio Ziino. Vince il Terzo premio nel 26è Concurs Mirabent I Magrans in Spagna e il Terzo premio nella Zenith Opera Competition. Nel 2021 vince il Primo premio e il premio Ópera de Bellas Artes nel 38º Concurso Nacional de Canto Carlo Morelli in Messico e il Primo premio nella categoria di zarzuela al Concorso SOI Fiorenza Cedolins (sponsorizzato dalla rivista spagnola Ópera Actual). Nel 2017 consegue il Terzo premio nella Alan M. and Joan Taub Ades Vocal Competition a New York ed è finalista nella Gerda Lissner International Vocal Competition. Nel 2005 vince il Secondo premio nel Concurso Nacional de Piano Ollin Yoliztli a Città del Messico come pianista.

 

Ha partecipato in diverse masterclass con grandi artisti ed esperti nel mondo della lirica: Rolando Panerai, Mignon Dunn, Giancarlo del Monaco, Fabio Armiliato, Fiorenza Cedolins, Michele Pertusi, Eric Halfvarson, Barbara Frittoli, Howard Watkins, Anthony Manoli, Stefano Sarzani, Mireille Delunsch, Bruno Praticò, Helmut Deutsch, Pierre Vallet, Sebastiano Rolli, Vincenzo de Vivo, David Kneuss y Ron Howell.

– Aprile 2024

bottom of page